La questione delle demo limitate di Wii U

Nintendo Wii U è stata rilasciata sul mercato europeo da quasi due settimane, ma già iniziano e arrivano le prime polemiche: la prima questione riguarda proprio le demo che, in alcuni casi sono davvero ridotte o utilizzabili solo poche volte.

Una questione non nuova, quella delle versioni demo limitate a un numero prestabilito di utilizzi, già presente per Nintendo 3DS e che, dunque, non ci lascia per nulla stupiti si riproponga anche per Wii U. Ma perchè accade? La “colpa” è, per Nintendo, da attribuire ai publisher. In un’intervista rilasciata direttamente dai vertici Nintendo a Eurogamer, si legge: “Ogni publisher ha l’opportunità di decidere quanto a lungo le demo resteranno su eShop, e quante volte i consumatori possano giocarle prima che scadano”. 

Una motivazione che potrebbe anche avere un senso, se non fosse che su PlayStation 3 e Xbox 360 le cose sono ben diverse per quanto riguarda la questione delle demo, per nulla limitate: che cosa, dunque, c’è di diverso tra le console di Sony e Microsoft e quelle di Nintendo? In fondo, seppur con giochi non sempre simili, i publisher non sono sempre gli stessi?

Intanto è disponibile proprio la demo di uno dei titoli più attesi della console che, previsto inizialmente per il Day one, è poi slittato. Si tratta di Rayman Legends: la si può trovare direttamente sull’eshop di Nintendo ed è limitata a un massimo di 30 utilizzi, un numero maggiore rispetto a FIFA 13 che conta solo 10 volte giocabili e Sonic & Sega All-Star Racing Transformed che, invece, raggiunge quota 15.

All’interno della demo di questo che, dopo le prime prove, appare come un ottimo gioco, uno dei migliori per Wii U, tre livelli tutti da giocare, sempre nel limite delle 30 volte, per un peso totale che supera di poco i 500 MB.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.