Wii U: le impressioni di chi l’ha provata alla Games Week

Lo scorso fine settimana, come anche noi abbiamo avuto modo di parlarvi, si è tenuta, nella cornice del MiCo di Milano, la seconda edizione di Games Week, la fiera videoludica italiana. Qui in molti hanno avuto modo di provare la nuova Nintendo Wii U: ecco, dunque, le opinioni più comuni!

La maggiore attenzione di chi prova per la prima volta la Wii U si focalizza, indubbiamente, sulle prestazioni della console e sul nuovo Game Pad: il controller, nonostante le sue dimensioni, risulta essere davvero leggero e maneggevole. Chi, dunque, aveva paura che il gioco si potesse compromettere a causa di un tablet –  controller pesante e scomodo si deve ricredere: caso mai l’unica problematica che può sorger è quella di cercare di abituarsi ad avere un doppio schermo, uno tra le mani e il secondo in TV.

Ma, proprio come accade per ogni accessorio videoludico, è un ostacolo non insormontabile e dopo poco ci si abitua facilmente: inoltre il game Pad potrà essere utilizzato come telecomando universale per la propria televisione, motivo in più per prendere pratica con il nuovo dispositivo!

Passando, invece, alle prestazioni (e, quindi, più in generale la grafica), purtroppo continua a non convincere: certo, si avvicina molto a quelle di Playstation 3 e Xbox 360, migliorando di gran lunga quelle della “vecchia” Wii, ma non sono abbastanza per una console di ultima generazione, contando il fatto che, a breve, arriveranno anche Playstation 4 e Xbox 720. Ma Nintendo si è sempre più preoccupata di altri fattori: anche se in questo modo oltre ai casual gamer, vuole fare breccia anche su un pubblico più maturo offrendo, finalmente, titoli di un certo spessore come Assassin’s Creed.

Nintendo Wii U, vi ricordo, arriverà nei negozi il 30 novembre, in due differenti bundle: il Classic Pack, di base, a 299 euro, e il premium pack, con più memoria, accessori e il gioco NintendoLand a 349 euro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.