Zelda Wii U: un progetto davvero molto ambizioso

Nintendo sta lavorando a un nuovo Zelda che dovrebbe vedere la luce soltanto nel 2014. Questa, la notizia bomba che è trapelata da una fonte anonima interna all’azienda e che, in queste ore, sta facendo il giro del mondo.

Ripreso da siti e giornali del settore, il rumor non annuncia semplicemente la lavorazione della nuova avventura di Link, ma dà anche maggiori informazioni a riguardo: se le notizie trapelate dovrebbero risultare fondate, allora si tratterebbe davvero della migliore avventura di Zelda mai vista sin ora, proprio come la fonte, d’altronde, rivela. Ecco i particolari inerenti al progetto.

A questo nuovo Zelda stanno lavorando davvero tante persone e i capitali qui investiti sono pari a quelli di produzioni sfarzose (ad esempio quelle di un titolo di Rockstar Games): non a caso si tratta del progetto più ambizioso mai affrontato da Big N e i suoi soci. Il team vede, però, Miyamoto esclusivamente in qualità di supervisore esterno: lo sviluppo rimane, comunque, in mano a un altro grande nome di Nintendo, Eiji Aonuma, e vedrà il supporto di terze parti come Umbra o Havok.

Il gioco, proprio per gli alti standard di sviluppo, occuperà un intero dischetto per Wii U, cioè tutti i 25 GB disponibili, e avrà features specifiche per interagire con il nuovo controller touch di Nintendo.

Dal punto di vista del gameplay il titolo dovrebbe ricordare a grandi linee il recente Zelda Skyward Sword uscito lo scorso anno su Wii, ma oltre alle migliorie grafiche e, più in generale, tecniche, garantirà molte più ore di divertimento. I vari dungeon esplorabili infatti, seppur di numero molto simile a quelli apparsi nelle precedenti avventure, saranno davvero molto vasti: la fonte interna ha rivelato addirittura che uno di questi è grande quanto L’Hyrule Field che i giocatori hanno potuto provare in Ocarina of Time (Nintendo 3DS).

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.