Red Steel

In attesa dell’uscita dell’atteso seguito parliamo di un titolo che ha contribuito la Nintendo Wii a fare così scalpore al momento dell’uscita, è Red Steel.

I video del gameplay così alternativo e innovativo di questo gioco spopolavano in rete addirittura parecchi mesi prima del lancio della consolle, si può benissimo ammettere che molti hanno comprato una Wii solo per poter provare l’ebrezza di poter sparare o combattere con una spada come se fossimo veramente nel videogioco.

Red Steel ci offre una trama molto particolare, il protagonista è un giovane americano che per qualche motivo si trova in mezzo a una guerra tra bande; la sua missione sarà quella di salvare la figlia del capo clan, che è stata rapita dai “cattivi”.

Le ambientazioni orientali sono davvero coinvolgenti, per essere uno dei primi giochi usciti la grafica è realizzata abbastanza bene, molto buono anche il sonoro, che in alcune missione ti fa sentire davvero nel gioco.

La vera novità, come ho detto sopra, sta nel gameplay, Red Steel si gioca con Nunchuk e Wiimote, il primo sarà adibito principalmente a muovere il personaggio e lanciare granate, il secondo sarà la nostra arma (si spara con B se si ha un arma da fuoco, basterà invece agitare il Wiimote se si ha in mano la Katana).

Le modalità di gioco presenti vanno dal giocatore singolo (la longevità non è il massimo, 10 ore bastano e avanzano) al multiplayer in locale, che prevede uno scontro in split screen in un’ambientazione a scelta tra le tante proposte da Red Steel

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.