MadWorld

Finalmente con MadWorld l’ultra violenza approda anche su Nintendo Wii.

Il gioco, prodotto da SEGA, si presenta come un classico beat’em up (un picchiaduro a scorrimento come i classici Final Fight e Double Dragon), il nostro scopo sarà quello di risalire la classifica di una sorta di reality show ambientato in un ipotetico futuro, in cui per farci notare non dovremo mangiare insetti o scovare talpe, ma uccidere chiunque si presenti davanti.

E’ questo il vero divertimento del gioco, eliminare i nostri nemici (che saranno semplici uomini ma anche zombie e alieni) nella maniera più violenta possibile per cercare di racimolare il massimo dei punti; avremo a disposizioni cartelli stradali da conficcare nel cranio, spuntoni a cui appendere i malcapitati, ghigliottine, tagliole e quanto di più macabro, a cui va aggiunta la motosega “incorporata” nel braccio e la forza bruta del protagonista.

Un ulteriore caratteristica di questo titolo è la perfetta realizzazione tecnica, giocando a questo titolo sembra di essere in una graphic novel, il gioco è realizzato infatti in cel shading (che rende benissimo su Wii) ed è tutto in bianco e nero, tranne il sangue che è di un rosso acceso e le onomatopeiche tipiche dei fumetti (Bang, Crash, Wroom,..) in giallo. Anche il comparto audio è azzeccatissimo, la colonna sonora svolge bene il ruolo di caricare il giocatore, ci presenta infatti brani hip hop mescolati a energici brani rock.

La longevità del gioco è il vero tallone d’achille, infatti impegnandosi al massimo non supereremo le 5 ore di gioco totali, va detto però che il titolo grazie alla sua semplicità e immediatezza invoglia a rigiocare. E’ presente anche una modalità in multiplayer locale in cui potremo sfidare un amico in una gara di violenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.